liste-di-attesa

 

Slow Medicine, come è abituata a fare, chiede ai diretti interessati di esprimere la propria opinione al fine di migliorare le cose attraverso l’esperienza e i suggerimenti di ciascuno.
Gaber diceva: “Libertà è Partecipazione” ed è una verità inattaccabile. E’ fondamentale partecipare se si desidera che le cose cambino, altrimenti restano frivole lamentele da bar.

Silvana Quadrino, cofondatrice di SM: “Slow medicine si propone di organizzare una serie di incontri di confronto su temi che hanno suscitato interesse e discussione sia nel gruppo FB che nel corso della partecipazione a convegni e giornate di studio. Il primo che vorremmo affrontare è quello dei tempi di attesa. L’incontro avverrà a Torino il 18 novembre, sarete informati attraverso il sito e la newsletter. Vorremmo però raccogliere le voci di chi si è dovuto confrontare con questo problema, per farle circolare durante l’incontro, e abbiamo pensato a un breve questionario. E’ rivolto ai cittadini, ma ci saranno utili anche risposte di medici e professionisti. Chi vuole rispondere può mandare il questionario – Domande ai cittadini – compilato a info@slowmedicine.it. Grazie!”

 

 

Annunci